il nostro video


Fast Tube by Casper

Da A.L.I.Ce. biciclette a pedalata assistita

A.L.I.Ce. Umbria di Città della Pieve ricorda che possono essere prese in prestito gratuito quattro biciclette a pedalata assistita, donate all’Associazione da ENEL Energia – Centro Italia, nel 2015. 

La consegna sarà effettuata da incaricati di A.L.I.Ce., presso la sede – Casa della Salute via Beato Giacomo Villa, da lunedì a sabato dalle 10.30 alle 11.30; la riconsegna nel tardo pomeriggio, previo accordo orario al momento del ricevimento. Per informazioni e chiarimenti rivolgersi alla sede, anche telefonicamente al numero 0578 297091, negli orari di apertura, o via e-mail: aliceumbriapieve@tiscali.it.

A.L.I.Ce. ricorda che possono essere prese in prestito gratuitamente quattro biciclette a pedalata assistita.

La consegna presso la sede da lunedì a sabato dalle 10.30 alle 11.30; la riconsegna tardo pomeriggio, previo accordo.

Ad A.L.I.Ce. Umbria di Città della Pieve – Prima esperienza di Alternanza Scuola-lavoro

A.L.I.Ce. alla sua prima esperienza in alternanza scuola-lavoro traccia un bilancio estremamente positivo, come formazione per l’Associazione e, è sicura, anche come esempio di valori sociali e non solo trasmessi alle quattro ragazze del “Calvino” che l’hanno scelta. L’attività ha inizio quando, vari mesi fa, A.L.I.Ce. è stata contattata dal CeSVol e dall’Università degli Studi di Perugia, nell’ambito del progetto “Schola”, che vede coinvolti sei paesi partner: Francia, Austria, Germania, Ungheria, Italia e il Regno Unito, per promuovere il Portfolio per il volontario, cioè uno strumento per valutare le conoscenze, le esperienze e le competenze acquisite attraverso attività di volontariato. L’idea di questo strumento è quella di aiutare a riflettere sulle diverse esperienze di volontariato cosi da fornire un supporto per identificare le competenze apprese o sviluppate nel corso dell’esperienza svolta a favore della collettività e poterle spendere in diversi campi.

Una formazione per le Associazione, le scuole e gli studenti che hanno aderito al progetto che ha portato a riflessioni condivise, importanti per la crescita personale e collettiva.

Una prova per l’Associazione che si è trovata a dover preparare percorsi che permettessero alle studentesse di entrare nei meccanismi dell’associazionismo e potessero toccare con mano le attività concretamente svolte nello specifico.

Un’esperienza che ha arricchito i volontari che sono venuti a contatto con le ragazze: Lucrezia Cesaretti, Giorgia Miluzzi, Vittoria Pagliaroni, Ilenia Tiribocchi tutte della classe IV A del locale Liceo Scientifico. Ragazze estremamente corrette, responsabili, affabili, capaci.

Una ventata di gioventù in una Associazione che lotta contro l’ictus cerebrale ed è costituita da adulti sia come volontari sia come fruitori. Un grazie per l’esperienza, per l’opportunità data.

Ancora premi alla solidarietà – Seconda annualità per il Bando di A.L.I.Ce.

A.L.I.Ce. Umbria di Città della Pieve fondatrice del bando “Una rosa… rinascerà”, un premio alla solidarietà da assegnare a studenti dell’Istituto Comprensivo “Pietro Vannucci” e dell’Istituto di Istruzione Superiore di Secondo Grado “Italo Calvino”, voluto da Franco Pilato, pievese attento alle problematiche legate alla disabilità, ha consegnato nuovi riconoscimenti. Anche quest’anno entrambe le scuole hanno voluto assegnare due gratifiche ciascuna, il monte premi € 400.00, spendibile presso la CONAD di Città della Pieve – parte del Progetto, è stato quindi suddiviso in quattro.

Per il Comprensivo “Vannucci” le segnalazioni hanno riguardato due bambine della seconda classe della Scuola Primaria di Po’ Bandino. Per il “Calvino” due studentesse facenti parte del Presidio del Volontariato “Insieme si può”, una del Liceo ed una del Professionale.

Cerimonia toccante quella svoltasi il 30 maggio a Po’ Bandino, una scuola intera si è raccolta attorno alle due bambine, Ginevra Graziani e Sofia Trenta, alle rispettive mamme, Francesca Cherubini e Fancesca Poggiani ed altri parenti intervenuti. Continue reading